Appello alla politica: tenere al centro i bisogni del Paese

Venerdì, 29 luglio 2022

È di questi giorni l’allarme recessione lanciato dal Fondo Monetario Internazionale. C’è il rischio che l’economia globale si fermi, fiaccata dalla pandemia, dai crescenti costi delle materie prime e dell’energia, dall’impennata dell’inflazione e dalla guerra in Ucraina, e che lo scenario diventi fortemente negativo per l’economia e il lavoro. Anche per il nostro Paese.

Solamente un anno fa eravamo alle prese con segnali di forte ripresa economica: crescita degli ordinativi, ripartenza del turismo, andamento positivo degli interscambi internazionali, crescita dell’occupazione.

E proprio mentre la prospettiva muta e si fa preoccupante, ci troviamo immersi in una delle campagne elettorali più confuse e incomprensibili della storia italiana, per l’evidente irresponsabilità di alcuni partiti che hanno scelto di inseguire la convenienza elettorale immediata, mettendo in secondo piano i problemi delle imprese e del lavoro, le difficoltà delle persone e delle famiglie.

In tale contesto Cisl fa un appello a tutte le forze politiche, perché al centro dell’attenzione resti la necessità di rispondere ai bisogni immediati del Paese: la protezione di salari e pensioni dall’inflazione, l’adozione di azioni per un percorso di sviluppo che salvaguardi e promuova la buona occupazione, la difesa del sistema di welfare, a partire dalla sanità e dall’istruzione, il rispetto dei vincoli e delle scadenze per intercettare i finanziamenti del PNRR.

Sono tutti temi che rischiano di essere esclusi dalla campagna elettorale, o di essere affrontati con un approccio ideologico o propagandistico, infarcito di slogan e promesse irrealizzabili.

Su questi temi Cisl dialogherà con i candidati di tutti i partiti, chiedendo alla politica soprattutto un impegno: la responsabilità di accompagnare il Paese attraverso le incertezze e le turbolenze globali mettendo al centro la sostenibilità sociale, e di farlo con il massimo coinvolgimento delle forze sociali che rappresentano il lavoro e la società.