Sciopero Veritas L’assessore: «Chiedo scusa per la città sporca»

MOGLIANO - Due giornate di sciopero, l'11 e il 12 luglio, sono state proclamate dai lavoratori della multiutility "Veritas spa" che a Mogliano gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti urbani. Lo sciopero è stato proclamato nell'ambito della vertenza per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto due anni e mezzo fa.

«Nonostante l'impegno delle amministrazioni locali e dell'Anci - commenta l'assessore all'ambiente Oscar Mancini - non è stato ancora trovato un accordo per la ricomposizione della vertenza. Esprimo la mia solidarietà e sostegno ai lavoratori di Veritas conoscendo bene il compito giornaliero che svolgono per tenere pulita la nostra città. Nell'invitare i cittadini alla comprensione di fronte agli inevitabili disagi, auspico che possano riprendere rapidamente le trattative per una composizione positiva della vertenza».

L'assessore Mancini porta avanti con Veritas una serie di importanti iniziative in difesa dell'ambiente. Dopo l'avvio del servizio dell'EcoCentro mobile per la raccolta dei rifiuti speciali e ingombranti nelle frazioni di Zerman, Campocroce e Bonisiolo sono stati attivati altri due servizi che hanno incontrato il gradimento dei moglianesi. Si tratta della raccolta dell'olio vegetale esausto. Le 12.800 famiglie cittadine hanno ricevuto un apposito contenitore per l'olio esausto che viene conferito nei 12 speciali raccoglitori sparsi nei vari quartieri. In circa cinque mesi è stata raccolta una tonnellata di olio che prima finiva nei lavandini delle cucine. Altrettanto importante l'ultima iniziativa della raccolta nelle scuole del territorio dei materiali elettrici ed elettronici da riciclare. (nd)

IL GAZZETTINO - Domenica, 03 luglio 2016