Sabato corteo e poi consiglio Al Catullo un mese caldo

VERONA Un serpentone di lavoratori che dalla rotonda della tangenziale si dirigerà, a piedi, all’edificio «Partenze» del Catullo. Ecco la prima risposta dei lavoratori del Catullo all’annuncio dell’avvio della procedura di mobilità per 50 dipendenti. A stabilire la forma di protesa, l’assemblea dei lavoratori che, ieri, si è riunita in aeroporto e che ha annunciato la manifestazione per sabato mattina, dalle 10 alle 12. I sindacati avevano anticipato che la decisione di licenziare non poteva essere accettabile e questo corteo rappresenta il primo segnale mandato ai vertici dell’aeroporto. «Ai lavoratori del Catullo – ha chiarito Mario Lumastro, segretario Filt Cgil Verona – si aggiungeranno quelli di Avio Handling e quelli di Meridiana. Insieme percorreremo questo breve tratto di strada con la speranza che al Catullo cambino decisione. In alternativa, possiamo anticipare già che dicembre, per l’aeroporto, sarà un mese molto caldo». La settimana successiva, gli stessi lavoratori saranno presenti al consiglio comunale, convocato per il 4 dicembre prossimo, che tratterà proprio del futuro dell’aeroporto e dei risvolti occupazionali.

Sam.Nott.

CORRIERE DEL VENETO - Martedì, 25 novembre 2014