Permessi sospetti, Breda sospeso. Electrolux avvia un'indagine disciplinare, dura risposta del sindacato: oggi e domani sciopero

SUSEGANA - Il dirigente sindacale nazionale viene sospeso dal lavoro e la fabbrica sciopera. A centinaia, oggi e domani, all'Electrolux di Susegana potrebbero aderire allo sciopero indetto ieri dalle Rsu Fiom Cgil a sostegno del loro delegato Augustin Breda, che da lunedì a seguito di un'azione disciplinare è stato sospeso dal lavoro. «Le accuse recita una nota diffusa ieri dalle Rsu Fiom Cgil dell'Electrolux Susegana sono del tutto prive di fondamento e riguardano l'uso del 104». A Breda, che preferisce non commentare la vicenda, è stato contestato un uso improprio dei permessi retribuiti concessi dalla legge quadro 104/1992 ai lavoratori che assistono un genitore o un figlio disabile, invalido o non autosufficiente. Da quanto filtra l'azienda avrebbe accertato che non ha impiegato il tempo concessogli, o lo avrebbe fatto solo in minima parte, per questo fine. Ha fatto seguito una lettera di contestazione, arrivata a Breda lunedì, ed è in corso ora un'indagine disciplinare; in via cautelativa, l'Electrolux come da prassi, ha comunicato la sospensione del dipendente, in attesa dell'audizione, probabilmente sabato, che chiarirà le varie posizioni. «L'azienda rincarano le Rsu della Fiom Cgil punta ad indebolire ed escludere i delegati Rsu dalla fabbrica in questa importante fase in cui stiamo avviando le valutazioni conclusive nei reparti e nelle linee di prodotto, con l'intervento della medicina del lavoro. Inoltre l'atto mira ad impedire la candidatura alle prossime elezioni Rsu del delegato. L'attuale scade infatti l'8 luglio. L'accusa aziendale, che si dimostrerà infondata - aggiungono -, avrà comunque prodotto il risultato di escludere in questa importante fase il nostro delegato dalla fabbrica, impedendo ai lavoratori la migliore rappresentazione tecnica». Da qui la decisione di scioperare: oggi per un'ora e tre quarti in uscita, domani per quattro ore, sempre a fine turno. «Riteniamo opportuno farci sentire commenta Paola Morandin, delegata Fiom e questo sarà solo l'inizio. Si tratta di una situazione molto grave e i lavoratori devono saperlo. Abbiamo avvisato tutti dello sciopero, impiegati compresi». L'invito della Fiom Cgil è quello, dunque, di scioperare per schierarsi a fianco di Breda a loro dire «sospeso ingiustamente». (Claudia Borsoi)

IL GAZZETTINO - Giovedì, 08 giugno 2017