Lavoratori dei servizi. Tradizionali e “atipici" insieme: nasce Fist Cisl. Oggi a Monselice riuniti i Consigli generali

Martedì 25 Novembre 2014, Padova - La Cisl ricompone la propria rappresentanza dei lavoratori del settore del terziario oggi divisa tra dipendenti “tradizionali” ed i cosiddetti “atipici”: dai collaboratori a progetto ai somministrati, passando per le partite Iva e gli associati in partecipazione. Due sono infatti le federazioni di riferimento: la Fisascat per i primi e la Felsa (Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi Atipici) che hanno deciso di arrivare ad una unificazione che porterà entro il prossimo congresso (2017) alla costituzione della FIST Cisl, la Federazione Italiana Servizi e Terziario. Il percorso prende avvio proprio dal Veneto oggi, con la convocazione congiunta a Monselice (Bluedream hotel in via Orti 7, alle 10) dei due consigli generali chiamati ad approvare le regole della unificazione.

IL GAZZETTINO - Martedì, 25 novembre 2014