La Cisl Fp a congresso in Birreria

PEDAVENA - La riforma del sistema socio-sanitario che deve valorizzare competenze e professionalità, il problema ancora irrisolto delle festività infrasettimanali nei Comuni. E ancora, il tema delle esternalizzazioni, dove maggiore è l’esigenza di tutela sindacale e il comparto delle centralizzate, Agenzia entrate, Inps e Inail, che non possono più garantire funzionalità ed efficienza se non attraverso un processo di decentramento delle responsabilità e delle risorse economiche. Sono gli argomenti che saranno dibattuti oggi dalle 9, alla Birreria Pedavena, al secondo congresso territoriale della Cisl Funzione pubblica Belluno Treviso convocato dal segretario generale Fabio Zuglian. Al congresso parteciperanno Marj Pallaro, segretaria della Fp del Veneto, Cinzia Bonan della segreteria territoriale Ust Cisl, il direttore generale della Usl 1 Dolomiti Adriano Rasi Caldogno, il direttore generale della Usl 2 Marca trevigiana Francesco Benazzi, Giorgio Pavan, direttore dell’Israa di Treviso, Giovanni Sallemi, direttore di Casa Fenzi di Conegliano e il sindaco di Pedavena Teresa De Bortoli. «Ci presentiamo al congresso con un programma che si contraddistingue per la concretezza e il pragmatismo», dichiara il segretario generale Fabio Zuglian. «In attesa che il governo onori l’impegno assunto con l’accordo del 30 novembre scorso sul rinnovo contrattuale dei dipendenti pubblici, non deve venir meno la nostra azione di rappresentanza sul territorio e ai tavoli aziendali». (l.m.)

IL CORRIERE DELLE ALPI - Venerdì, 17 febbraio 2017