Il nodo lavoro. Maggio caldo Raffica di scioperi in tutti i settori

PADOVA - Raffica di scioperi per tutto il mese di maggio. Il primo sarà quello indetto da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e Uil-Trasporti per venerdì. Incrociano le braccia i lavoratori delle imprese di pulizia, delle mense collettive (ad esempio Dusmann Service, Serenissima Ristorazione e Sodexo), delle farmacie, delle agenzie dei viaggi, dei bar, dei ristoranti e del settore turistico in generale. Lo sciopero è stato indetto per sollecitare il rinnovo dei contratti nazionali di lavoro scaduti da tre anni. Per quanto riguarda gli effetti della mobilitazione delle lavoratrici della ristorazione collettiva, i Servizi Scolastici del Comune, attraverso le singole scuole dell’obbligo, hanno già inviato ai genitori una comunicazione, in cui li invitano a scegliere se tenere i propri figli a scuola e usufruire di un piatto freddo oppure di andarli a prendere all’ora di pranzo per farli mangiare a casa e riportarli a scuola alle 14. Sempre sul fronte scolastico sono stati già programmati altri due giorni di sciopero. Il primo il 12, indetto da Gilda, Cobas, Unicobas e Usb, contro le Prove Invalsi e i criteri del concorsone, mentre quello proclamato da Cgil, Cisl, Uil e Snals si terrà il 20 maggio. (f.pad.)

IL MATTINO DI PADOVA - Martedì, 03 maggio 2016