Il caso. "Gara" degli aghi Primario indagato «È un atto dovuto»

Dopo la denuncia fatta dal Nursind. L'Ulss ha aperto il fascicolo per fare piena chiarezza. Intanto al pronto soccorso è tornata la concordia

 

VICENZA - Vicenda degli aghi e della strana quanto presunta gara fra medici e infermieri del pronto soccorso del San Bortolo. L'ufficio legale dell'Ulss ha aperto, già alcune settimane fa, un fascicolo a carico del primario Vincenzo Riboni per una verifica dettagliata dei fatti. «Un atto dovuto», spiegano dall'azienda sanitaria, anche come conseguenza dell'ispezione regionale ordinata dal governatore Zaia. Come si sa Riboni, a seguito delle rivelazioni di un componente degli "Amici di Maria" dissociatosi dal gioco pericoloso, denunciava alla direzione generale quella che eticamente gli era parsa una scandalosa e inconcepibile storia (fosse stata solo una messinscena). Da qui gli 8 procedimenti disciplinari aperti dall'ufficio legale e conclusisi con una censura scritta e un rimprovero scritto per un medico e un infermiere. Gli otto, sostenuti dal sindacato Nursind e da legali, hanno sempre negato ogni addebito. Il Nursind ha anzi denunciato all'Ulss il primario Riboni sostenendo, prove alla mano (la registrazione fatta da un infermiere) che avrebbe alterato i contenuti dell'infuocata riunione avuta con gli "Amici di Maria". Il procedimento relativo a Riboni diventa il nodo finale di una matassa ingarbugliata. Nel frattempo 6 degli 8 "Amici di Maria" hanno lasciato il pronto soccorso, 4 anche l'ospedale e Vicenza. Nel reparto restano solo la dottoressa (dimostratasi irreprensibile) e un infermiere. Intanto in pronto soccorso è ritornata la calma (e la pace). Anche perché, fra solleone e normale odissea di codici dell'urgenza, c'è da lavorare molto, e la domanda è sempre alta. Riboni da 15 giorni è, come medico missionario Cuamm, in Sierra Leone, dove lavora in sala operatoria giorno e notte, anche 18 ore consecutive, salvando vite e facendo nascere bambini. (F.P.)

IL GIORNALE DI VICENZA - Domenica, 03 luglio 2016