I sindacati contro i soprusi negli ambienti di lavoro

Martedì 25 Novembre 2014, BASSANO - (R.F.) Fiocchi bianchi contro la violenza sulle donne. Li indossano quest'oggi gli studenti dell'istituto "Einaudi". Li hanno realizzati nell'ambito del progetto contro la violenza di genere promosso dallo sportello cittadino Spazio donna, riconosciuto dalla Regione come centro antiviolenza. Sempre oggi, prosegue la campagna di Soroptimist cittadino per sensibilizzare la popolazione femminile sulla necessità di denunciare comportamenti lesivi. Le aderenti al club hanno scelto di farlo attraverso la distribuzione di sacchetti per la spesa, che riportano il numero 1522, posizionandosi di fronte ai supermercati.

      Anche le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil scendono in campo in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. In particolare, Fabiola Carletto, Lorenza Leonardi e Grazia Chisin chiedono che si intervenga sul fronte della prevenzione, mettendo le donne nella condizione di esercitare un'autonomia economica e professionale, con una rete di servizi di sostegno all'infanzia o alla cura e con politiche attive per l'accesso al lavoro. «Su questo terreno - sostengono - svolgeremo un ruolo di supporto alle iniziative necessarie da attuare sul territorio, tra cui i contesti di lavoro, troppo spesso esposti a condizioni omertose nel contrasto e nella prevenzione della violenza. Siamo convinte che i fattori su cui intervenire siano gli stessi di sempre, cioè quelli che puntano ad affermare l'etica e la cultura delle differenze, della responsabilità e della reciprocità».

    

IL GAZZETTINO - Martedì, 25 novembre 2014