DESTINO DELL’APT DI VENEZIA. La Regione pronta a una proroga di 6 mesi per salvare i lavoratori

Sabato 29 Novembre 2014, Venezia - Boccata d'ossigeno per i dipendenti dell'Apt di Venezia. La Regione è infatti disposta a concedere nuove risorse all'Azienda per la promozione turistica della provincia. Sei mesi di proroga, fino a giugno 2015, e contemporaneo blocco della messa in liquidazione dell'ente. Sono questi i principali risultati del tavolo tecnico-politico che ieri si è tenuto in Provincia, al quale hanno partecipato sindacati e vertici di Provincia e Regione, oltre a numerosi sindaci delle località più turistiche della provincia, come Chioggia, Caorle, Jesolo, San Michele e Cavallino, mentre per Venezia era presente un funzionario.

      Marino Finozzi, assessore regionale al Turismo, ha invece aperto a una proroga di 6 mesi. «Ognuno di noi si impegna a fare la sua parte nel miglior modo possibile - ha dichiarato Finozzi - e la Regione valuterà la possibilità di concedere una proroga di sei mesi durante i quali la Provincia si impegnerà ad adempiere agli obblighi di riforma dettati dalla legge».

      Per il momento, quello della Regione è un impegno, a cui mancano però i famosi puntini sulle "i", tanto che è già stato fissato un nuovo incontro per il 9 dicembre. Per questo il presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto, aggiunge: «Abbiamo grandi aspettative nei confronti della Regione, affinchè con un atto amministrativo legittimi questa proroga di funzioni alla Provincia, e ci consenta di dare delle risposte positive ai lavoratori di Apt, verso un passaggio successivo e definitivo ai comuni».

      Caorle, ad esempio, ha confermato l'intenzione di assumere i dipendenti del locale ufficio d'informazioni turistiche. «Da tempo - spiega Sergio Chiloiro, Cgil - abbiamo chiesto un incontro al commissario. Ma finora niente, Venezia è latitante. Importante però che alcuni comuni abbiamo confermato la volontà di assumere il personale Apt già impiegato sul territorio». (m.dor.)

IL GAZZETTINO - Sabato, 29 novembre 2014