Crisi aziendali. Pasta Zara Acconto sullo stipendio

RIESE PIO X - I 500 lavoratori di Pasta Zara riceveranno un acconto sullo stipendio di maggio pari ad un terzo del dovuto, intorno ai 500 euro e c’è la rassicurazione che non ci saranno esuberi: l’intenzione della società è di aumentare la produzione e rendere più efficiente la macchina commerciale. Di questo hanno parlato ieri, incontrando i sindacati a Riese Pio X, il presidente del gruppo, Furio Bragagnolo e il nuovo amministratore delegato, Angelo Rodolfi, nell’attesa di conoscere se il Tribunale di Treviso accorderà il concordato preventivo in bianco chiesto dall’azienda a inizio mese per la pesante crisi finanziaria. La somma che verrà versata ai dipendenti attraverso un bonifico pare già versato almeno per i dipendenti di Riese e Rovato (Brescia) pare sia fruibile grazie alla capienza di uno dei conti correnti nella disponibilità dell’azienda e dunque esterna al perimetro del concordato. (G.F.)

CORRIERE DEL VENETO - Sabato, 19 maggio 2018