Coop Adriatica e Coop Veneto verso la fusione

Martedì 29 Ottobre 2013, Venezia - Coop Adriatica e Coop Veneto sono pronte a unirsi per offrire servizi migliori ai soci e ai consumatori, aggregando le rispettive reti di vendita a Padova, Vicenza e Venezia, province dove oggi operano entrambe, con la stessa insegna. È quanto le due Cooperative di consumatori hanno comunicato alle rsu dei lavoratori e a Cgil, Cisl e Uil del Veneto. Prende così il via il processo che porterà il progetto al voto dei consumatori, soci delle due cooperative, con 29 assemblee ordinarie in programma dal 26 novembre al 6 dicembre prossimi.

      La fusione dovrà produrre positive economie di scala, permettendo di completare e valorizzare la presenza dell’insegna e dei servizi Coop sul territorio: «L’obiettivo – spiegano il presidente di Coop Adriatica Adriano Turrini e di Coop Veneto, Liliana Magnani – è migliorare l’utilizzo del patrimonio di entrambe le Coop, realizzare una rete di negozi più razionale ed efficiente, ed offrire dunque maggiori vantaggi ai nostri soci ed i consumatori, non solo in Veneto». Le due coop esercitano infatti attività identiche, con la stessa insegna, nelle stesse città. Coop Veneto è presente a Padova, Vicenza e Venezia con 16 supermercati e la propria sede legale. Con la fusione, si unirà ai 38 punti vendita di Coop Adriatica nelle stesse province. In tutto, tra ipercoop e supermercati, Coop Adriatica arriverà così a un totale di 191 punti vendita in quattro regioni, 70 dei quali in Veneto.

      Il processo si completerà entro il primo semestre 2014, con il trasferimento a Coop Adriatica dei 190 dipendenti che risulteranno occupati nei punti vendita di Coop Veneto, mentre i circa 21.500 soci di Coop Veneto diverranno a tutti gli effetti soci di Coop Adriatica, che oggi sono quasi 1.250.000 mila.

IL GAZZETTINO - Martedì, 29 ottobre 2013