CRISI. Assemblea sulle sorti di Triveneta Cavi. Bisazza, interrogazione al ministero del Lavoro

La Bisazza Spa, che ha annunciato la mobilità per 20 persone su 137 dipendenti, oggetto di un´interrogazione dell´on. Daniela Sbrollini al ministro per il Lavoro. Sbrollini chiede come «si intenda intervenire a tutela dei lavoratori che rischiano di trovarsi senza reddito e senza occupazione». Chiede l´introduzione, a monte, di «una politica industriale in grado di impegnare le aziende che non hanno un fatturato negativo a trovare soluzioni alternative al licenziamento». Infine sottopone al Ministro la richiesta di incontro da parte di una delegazione dei lavoratori. Non ci sono, invece. esuberi strutturali al momento alla Triveneta Cavi Spa, che intende proseguire con l´utilizzo della cassa integrazione ordinaria a zero ore con le stesse modalità per le quali sindacati e Rsu riaffermano, con una nota e un´assemblea di fabbrica, le criticità già espresse. Filctem-Cgil. Femca-Cisl, Uilcem-Uil hanno chiesto che a fronte del perdurare della sofferenza si ricorra anche a strumenti difensivi come il contratto di solidarietà. «Da troppi mesi ci sono circa 60 lavoratori che stanno subendo un allontanamento continuativo dal lavoro con perdita di reddito e professionalità». A.F.

IL GIORNALE DI VICENZA - Mercoledì, 27 marzo 2013