Al Ca’ Foncello. «Turni impossibili, ferie stravolte» Una denuncia contro Serenissima

TREVISO - All’ospedale di Treviso si passa alle vie legali: una denuncia per attività antisindacale è stata presentata contro Serenissima Ristorazione, la società che gestisce il servizio mensa all’interno del Ca’ Foncello. Sul piede di guerra sono i 150 dipendenti, che lamentano gli straordinari non pagati, gli orari di lavoro non corrispondenti ai contratti sottoscritti, le due settimane di ferie estive non concesse e non concordate con i lavoratori, lo stress da lavoro. Si tratta per la maggior parte di donne, madri e part time, che si occupano della prenotazione, distribuzione, ritiro vassoi nelle corsie dell’ospedale di Treviso, nella mensa e nel centro cottura.

«E’ da gennaio che andiamo denunciando questa situazione alle istituzioni - dichiara Patrizia Manca della segreteria Fisascat Cisl -. L’Usl 2 e la Regione prendano posizione: è inammissibile che Serenissima Ristorazione costringa i dipendenti a turni massacranti, richiami dalle ferie, cambi turno senza preavviso».

CORRIERE DEL VENETO - Sabato, 17 giugno 2017