Ai bus scoppiano le gomme, autisti furiosi

PADOVA - Un altro autobus fa il botto. Dopo l’11, a cui è esplosa una gomma sabato scorso poco dopo una sosta alla fermata, è toccato all’818 che ieri mentre transitava in via Goito, con tanti passeggeri a bordo, si è dovuto fermare per lo scoppio di uno pneumatico interno. L’esplosione ha provocato spavento a bordo, com’è comprensibile. E poi ancora vivaci proteste in azienda, dove gli autisti cominciano a non sentirsi più sicuri. Le esplosioni di pneumatici non sono più un caso raro e secondo i sindacati la dicono lunga sulle condizioni in cui si trova l’azienda. «Non abbiamo le cifre dei tagli, ma le manutenzioni stanno subendo una riduzione pesante», dice Stefano Pieretti di Adl Cobas. Che attacca duramente l’azienda: «Qui non si rispetta la vita dei lavoratori e non si migliora il trasporto pubblico. Non si conoscono i bisogni degli utenti e, come si è visto dalla scelta di acquistare autobus diesel, non si collabora neppure per ridurre l’inquinamento».

IL MATTINO DI PADOVA - Venerdì, 17 febbraio 2017