Vittorio Veneto. Stop! al femminicidio. Domani convegno della Cisl

Martedì, 26 novembre 2013

Un convegno per commemorare e per fare il punto sulle attività messe in campo da istituzioni, Ulss e forze dell’ordine per aiutare e proteggere le donne vittime di violenza, un’occasione di riflessione e dibattito sulle azioni intraprese nel territorio trevigiano e bellunese per contrastare e prevenire la violenza. È il contributo attivo della Cisl e della Federazione Pensionati della Cisl Belluno Treviso in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne. L’appuntamento è per domani, mercoledì 27 novembre al Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto dalle 14.45 alle 17.30. Primo obiettivo dell’iniziativa, richiamato esplicitamente nel titolo “Stop! Al femminicidio – Codice Rosa, un percorso speciale per chi subisce violenza, un’azione concreta per prevenirla”, fare il punto sulle attività avviate da Ulss e Forze dell’Ordine nel territorio per prevenire la violenza sulle donne, tutelare le vittime e formare gli operatori sanitari a relazionarsi in maniera corretta con chi ha subito violenza. Il dramma della violenza sulla donna sarà dunque affrontato a 360 gradi, sotto il profilo legale, sanitario, sociale, psicologico, con interventi di Franco Lorenzon, segretario generale Cisl Belluno Treviso, Maria Grazia Carraro, direttore sanitario Ulss 7, Paola Corziali, direttore sanitario Ulss 8, Michele Tessarin, direttore sanitario Ulss 9, Pierpaolo Faronato, direttore generale Ulss 1, Gianfranco Carraro, comandante della compagnia dei carabinieri di Vittorio Veneto, Geltrude Tonon, segretaria Cisl Fnp.

“La Cisl - spiega Cinzia Bonan, segretaria della Cisl Belluno Treviso che condurrà i lavori - si è attivata da tempo, con una serie di proposte ed un convegno che si è svolto l’anno scorso, per promuovere l’attuazione del Codice Rosa, un codice privilegiato di accesso al Pronto Soccorso per garantire un’assistenza adeguata alle vittime di violenza appartenenti alle fasce deboli della popolazione: non solo le donne, ma anche i minori e gli anziani. Il convegno di mercoledì 27 a Vittorio Veneto sarà anche occasione per fare il punto con i dirigenti delle Ulss e con le Forze dell’Ordine su questo tema”.

L’iniziativa sarà aperta da “Finché morte non ci separi”, performance di Patrizia Zanco accompagnata dalla cantante Patrizia Laquidara.