Verona: proposte per la pensione delle donne

Giovedì, 18 giugno 2009
donne-pensionate

La Cisl di Verona ha organizzato, per il prossimo 3 luglio presso la sala ATER di Piazza Pozza, un convegno pubblico sul tema Età pensionabile delle donne e welfare di cura. L'iniziativa, che si svolge in collaborazione con il Coordinamento Donne Cisl, pone attorno ad un tavolo di discussione diversi esperti in materia.
Da Anna Maria Ponzellini e Anna Soru che hanno elaborato una proposta di riforma dove l'innalzamento dell'età pensionabile delle donne e la sua parificazione a quella degli uomini viene scambiato con welfare per la cura basato su tre punti: maternità universale, congedi parentali e crediti (ai fini pensionistici) di cura a Franca Porto, segretaria generale della Cisl del Veneto che invece presenterà le proposte della Cisl su questo argomento.
Donata Gottardi, giuslavorista dell'Università di Verona metterà a confronto i diversi modelli pensionistici per le donne attivi in Europa mentre gli On. Giuliano Cazzola (PdL) e Pierpaolo Baretta (PD) interverranno per completare la discussione con i punti di vista di politici con una lunga esperienza nel settore.
"Si preannuncia una discussione molto interessate- conferma il segretario dell'Unione scaligera Massimo Castellani - in grado di andare ben oltre alle polemiche e le contrapposizioni suscitate dal ruvido intervento del Ministro Brunetta, a sua volta mosso da una sentenza della Corte di Giustizia europea rispetto alla normativa previdenziale nel pubblico impiego. Tutti i partecipanti al convegno sono persone con una notevole competenza in materia previdenziale, una condizione questa che non sempre si trova in chi parla o straparla di pensioni".

In allegato

Cisl Verona, invito con programma

Piazza, Ponzellini e Soru: Età pensionabile delle donne e welfare di cura. www.pietroichino.it

Ust Verona, donne, pensionati