Verona: le foto dell’emigrazione italiana

Martedì, 02 novembre 2010
emi-8-lavoro-usa-sciusciac2a0-al-lavoro1

Dal 22 ottobre al 15 novembre la sede Cisl di Verona, in Lungadige Galtarossa, 22, ospita una bella e ricca mostra fotografica sulla emigrazione italiana. L'iniziativa, organizzata dalla Unione e dall'Anolf di Verona, è titolata "La Cisl racconta gli emigranti italiani" e presenta un'ampia varietà di immagini fotografiche che raccontano altrettanti momenti di vita dei nostri emigranti: dalla partenza, con la valigia in mano a cercar fortuna, all'arrivo nei diversi Paesi dal mondo, da quelli europei alle Americhe. E poi la vita degli emigranti e le prime lotte per l'emancipazione e l'integrazione.

Prosegue così l'impegno di Cisl ed Anolf sul tema dell'immigrazione nella città di San Zeno, vescovo africano originario, dice la leggenda, della Mauritania.

La mostra per Jean Pierre Piessou, responsabile Anolf, riporta, italiani e stranieri, alle radici comuni che, in questo caso, sono quelle delle esperienze delle migrazioni.

" Ci pare significativo - sottolinea Piessou- che mentre in questi giorni gli esperti in demografia ci presentano i statistici sull'immigrazione di questi ultimi venti anni  verso Italia, si possa esporre i volti, le storie ed il luoghi degli emigranti italiani. Storie apparentemente vecchie e spesso rimosse dalle narrazioni e dai mass-media, ma perfettamente vitali e attuali, anche se in contesti ed in epoche diverse".

La dimensione dell'immigrazione in provincia di Verona è stata fotografata nei giorni scorsi da don Giuseppe Mirandola della Caritas veronese presentando i dati del XX rapporto Migrantes. Verona, con 101.245 residenti, è la 6^ provincia italiana e prima in Veneto (per il secondo anno); incidono per l'11,1% sul totale della popolazione residente (8^ provincia in Italia, 2^ in Veneto, dopo Treviso). I residenti 2009 fanno registrare un +5,1% rispetto al 2008, rallentato rispetto all'aumento dell'anno precedente, in linea con la media veneta pari a +5,8%: Verona è la 4^ provincia in Veneto per aumento percentuale. Chi sono gli immigrati nel veronese?  49.308 le donne, 23.713 i minori (8^ provincia italiana, 3^ in Veneto per valore assoluto, dopo Treviso e Vicenza) di cui 2.165 i neonati  (6^ provincia italiana, 1^ in Veneto per valore assoluto).

Una realtà che, secondo Piessou, richiederebbe che gli italiani "de socà" e "de ancò" si impegnassero sempre di più "nella via del dialogo, della comprensione da tradurre poi nella quotidianità che è fatta di amicizia, di stima e di solidarietà reciproca. Quella solidarietà che sa profondamente esprimere solo chi ha conosciuto la durezza e la dolcezza della vita". Dagli organizzatori un forte ringraziamento al CDP, Centro Documentazione Polesano (Rovigo), che ha fornito il materiale di questa preziosa e bellissima mostra

immigrati