Venezia Metropoli: convegno Cisl ad Expo Aquae

Venerdì, 19 giugno 2015

Un traguardo verso nuovi orizzonti”. La CISL di Venezia ha riassunto in questa frase i molteplici significati del convegno in programma per lunedì 22 giugno prossimo, a una settimana esatta dalla elezione del Sindaco di Venezia: il giorno da cui decorrono i termini per l’avvio della fase costituente  della Città Metropolitana di Venezia che si concluderanno nei sei mesi successivi con l’elezione del Consiglio Metropolitano e l’approvazione dello Statuto.

“Si tratta di una opportunità straordinaria- sottolinea il segretario generale della Cisl di Veneto, Lino Gottardello- soprattutto per il rilancio socio-economico del territorio metropolitano, che richiede la partecipazione consapevole di tutti i sindaci e delle stesse associazioni di categoria, per scongiurare il rischio che il passaggio dalla Provincia alla Città Metropolitana rimanga un puro fatto burocratico”.

Per la Cisl veneziana si tratta solo il primo passaggio di un percorso che dovrà portare ad una governance unitaria, della Venezia Metropoli disegnata dall’OCSE e ricompresa tra le province di Venezia, Padova e Treviso.

Gottardello è anche convinto che “per sviluppare tutte le sue potenzialità la Città Metropolitana dovrà disporre di competenze aggiuntive rispetto a quelle già previste dalla Legge, ma per ottenerle avrà bisogno di una azione coesa da parte di tutti i sindaci e delle stesse parti sociali”.

Nel convegno di lunedì, che non a caso si svolgerà ad Expo Aquae, la Cisl ma portato ad un unico tavolo di discussione un nutrito gruppo di rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali a cui spetta mettere in atto la procedura per istituire la Città Metropolitana: dal neo sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, al sottosegretario MEF Pier Paolo Baretta. Con loro cinque sindaci di altrettanti comuni del veneziano, il  Segretario Generale della Provincia di Venezia e poi Franca Porto segretaria Cisl Veneto, Matteo Zoppas, presidente Confindustria Venezia, Adriana Vigneri Università Cà Foscari e Giuseppe Dal Ben direttore generale ASL 12.

La discussione sarà preceduta dalla presentazione di una ricerca curata, per conto della Cisl, dalla società Local Area Network. “Ci interessavano – spiega Gottardello- due aspetti della questione. In primo luogo avere una fotografia aggiornata della realtà socio-economico dell’area metropolitana e poi sondare a fondo l’opinione dei sindaci in carica su questo tema”.