Veneto: in pieno svolgimento la 2° edizione del Festival Italo Marocchino

Venerdì, 04 ottobre 2013

Il presidente del  Veneto Luca Zaia ha inaugurato ieri a Palazzo Balbi il secondo Festival culturale italo – marocchino, alla presenza dell’ambasciatore del Marocco in Italia Abu Ayoub Hassan e di Ahmed Touizi, del presidente della Regione di Marrakech – Tensift – El Haouz, con la quale il Veneto ha in atto un Protocollo d’intesa e collaborazione. Sempre ieri a Treviso presso l’Auditorium della Fondazione Benetton si è svolto un concerto di musica lirica e andalusa. Il festival si sposta oggi a Padova, con un incontro a Palazzo Moroni sul tema della coesione tra i popoli mentre nel tardo pomeriggio sarà presentata a Treviso, Palazzo Rinaldi, l’Agenzia del Sud, ente marocchino che opera per agevolare gli investimenti economici in Marocco.

Doppio appuntamento nella Marca domani, sabato 5 ottobre: a Silea (parco Lorenzago) incontro con i talenti marocchini residenti in Italia. A Treviso invece, con inizio alle ore 16.30 spettacolo del floklore marocchino. Il festival si chiude domenica a Silea con un pranzo sociale, musica popolare marocchina e rap, cous cous e polenta, premiazione della donna veneta e della donna marocchina dell’anno.
In Veneto- sottolinea Abdallah Kherzaji, presidente del comitato promotore e vicepresidente della Consulta regionale per l’immigrazione - quella dei cittadini provenienti dal Regno del Marocco è una delle comunità di immigrati più numerosa (circa 57 mila residenti, la prima tra in Paese extra europeri), diffusa e storica.

L’integrazione è ottima e lo stesso ambasciatore Abu Ayoub Hassan l’ha giudicata un modello per l’Europa.

Programma e informazioni sul festival

www.festivalitalomarocchino.it