Treviso: Ascopiave riduce il costo del gas per i redditi bassi

Martedì, 23 novembre 2010
franco-lorenzon3

Un milione di euro di sconto sulle bollette del gas per le famiglie in difficoltà.
È il risultato dell'accordo stipulato oggi pomeriggio in Prefettura a Treviso tra i segretari generali di Cisl, Cgil e Uil, rispettivamente Franco Lorenzon, Paolino Barbiero e Antonio Confortin, il presidente di Ascopiave Gildo Salton e il presidente di Ascotrade Stefano Busolin. L'accordo prevede la destinazione di un importo complessivo pari a un milione di euro alla riduzione delle bollette gas dei clienti di Ascotrade, società del gruppo Ascopiave, relative ai consumi del 2011, attraverso uno sconto di 10 centesimi per ogni metro cubo di gas consumato. Lo sconto reale sulla bolletta, in questo modo, sarà del 15%.

Nei fatti, l'accordo rinnova l'impegno preso per l'anno in corso dai sindacati trevigiani insieme ad Ascotrade per aiutare le famiglie a far quadrare meglio il proprio bilancio. Già per il 2010, infatti, era stato destinato un milione di euro alla riduzione delle bollette del gas, e 2295 famiglie, fino ad ora - c'è tempo fino al 31 dicembre per fare richiesta - hanno avuto accesso all'agevolazione. "Purtroppo - spiega Franco Lorenzon, segretario generale della Cisl di Treviso - molti trevigiani continuano a incontrare notevoli difficoltà ad arrivare a fine mese, così abbiamo ritenuto doveroso rinnovare l'accordo per gli sconti sulle bollette, trovando positivo riscontro da parte dei dirigenti di Ascopiave, oltre che il positivo interessamento del Prefetto di Treviso".

L'importo complessivo di un milione di euro verrà erogato attraverso uno sconto di 10 centesimi per metro cubo di gas , e corrisponde ad un totale complessivo massimo di 10 milioni di metri cubi di gas distribuito. La scelta è stata quella di destinare tale sconto a lavoratori dipendenti e pensionati, utilizzando, per la verifica della situazione economica, finanziaria e famigliare dei richiedenti, le dichiarazioni Isee relative al 2010. Potranno richiedere lo sconto i cittadini con reddito Isee inferiore a 13 mila euro.

E' importante infine sottolineare che la raccolta e la verifica delle domande di tariffa scontata avverrà attraverso i Caf delle tre organizzazioni sindacali, e pertanto lo sconto non si otterrà automaticamente, ma solo a seguito della presentazione di un'apposita richiesta.
Cisl Treviso
Ufficio stampa
Federica Baretti

servizi collettivi