RSU Calzaturificio Frau (Verona): la Femca fa en-plein

Mercoledì, 09 luglio 2014

Un risultato così non se l’aspettavano nemmeno loro, i candidati della lista Femca Cisl ed il loro coach Ivano Dalla Brea, ma dalle urne elettorali per il rinnovo della RSU al Calzaturificio Frau (due siti produttivi, entrambi in provincia di Verona) è uscito un responso che si commenta da solo: hanno ottenuto tutti e 6 i posti nella nuova RSU.

Un risultato evidentemente favorito dalla mancata presentazione della lista Filctem Cgil nello stabilimento di San Giovanni Ilarione dove nelle precedenti elezioni aveva ottenuto 2 dei tre delegati eletti ma che è stato consolidato dal risultato pieno riportato anche nel sito di Montecchia di Crosara dove invece concorreva anche la lista Cgil: dei 92 voti validi espressi (101 gli aventi diritto) ben 82 hanno  indicato la scelta Femca che, con il nuovo sistema elettorale tutto proporzionale, ha eletto di conseguenza tutti e tre i delegati.

Il Calzaturificio Frau con i suoi complessivi 212 addetti tra operai ed impiegati è la prima azienda del settore in provincia di Verona, fondata nel 1952 e che oggi produce oltre un milione di paia di calzature per donna e uomo. Altrettando solida la contrattazione aziendale che ha prodotto un premio di risultato che porta 2.687 euro/anno nella busta paga di un lavoratore del Terzo Livello e che ha come indicatore il calcolo tra fatturato e  reclami poi ripartito in base alla presenza.