Presentato il Rapporto sul Mercato del Lavoro 2008 nel Veneto

Lunedì, 07 luglio 2008

Nonostante una crescita modesta dell'economia e della produttività le performance del mercato del lavoro della nostra regione restano positive è la sintesi estrema che appare dalla presentazione del sedicesimo rapporto di Veneto Lavoro, presentato a Venezia il 27 giugno 2008 .
Il rapporto rappresenta un ottimo strumento di lavoro per quanti volessero leggere la realtà veneta dalla angolatura sociale e produttiva. Cresce la popolazione, 4.821.355 e cresce l'occupazione, 2.119.000, cresce anche l'uso della cassa integrazione e della disoccupazione. Si evince pertanto che l'impatto occupazionale delle trasformazioni produttive in atto viene assorbito dal frastagliato mondo dell'impresa veneta, ancorato saldamente al manifatturiero. Cresce anche l'occupazione femminile grazie ad una ancora modesta crescita del settore dei servizi, l'unico che in prospettiva potrà dare importanti risultati occupazionali alle donne venete che sono quelle maggiormente esposte nelle crisi del settore tessile ed abbigliamento con occupazione al 48,3 % distante dagli obbiettivi di Lisbona..
Significativo il dato delle assunzioni con contratto a termine 70% del totale, ma altrettanto le trasformazioni in tempo indeterminato che abbassano all'11% i lavoratori a tempo determinato stabili.
La disoccupazione tocca il 3.3.% il più basso degli ultimi anni, è un ottimo risultato.
Tuttavia permangono ampie situazioni di sofferenze tra i giovani diplomati e laureati spesso adibiti a lavori saltuari molto diversi dal proprio titolo di studio e delle donne espulse dalle aziende in crisi.
I dati del 16° rapporto di Veneto Lavoro confermano la bontà delle strategie elaborate dalla Cisl: occorre una politica di utilizzo corretto delle risorse umane che valorizzi ed utilizzi la conoscenza, una riforma del ammortizzatori sociali in chiave federalista e responsabile (flexicurity), accompagnata da sistemi di alta formazione, alternanza scuola-lavoro e da un efficiente sistema di servizi all'impiego, così si potrà meglio affrontare le future trasformazioni del nostro sistema economico e produttivo e raggiungere gli obbiettivi fissati dalla strategie comunitarie per la piena occupazione, mantenere e migliorare il welfare e per il migliorare il reddito delle famiglie venete.
Giulio Fortuni  Segretario resp. Mercato del Lavoro CISL VENETO

Scarica la presentazione del libro

Per maggiori informazioni visitate il sito di Veneto Lavoro

occupazione, statistiche Veneto