Porto: la manovra c’è ma non ha la nostra fiducia

Mercoledì, 14 settembre 2011
roma-palazzo-chigi

L'approvazione definitiva della manovra di Ferragosto alla Camera dei Deputati con la fiducia trova un immediato commento da parte della Cisl del Veneto "il governo ha ottenuto la fiducia della Camera dopo quella del Senato ma non certamente quella dei lavoratori e tantomeno quella della Cisl- così si esprime, non lasciando alcuno spazio ad interpretazioni di comodo, Franca Porto - e di fiducia invece c'è un gran bisogno in questa fase della crisi".

Il giudizio negativo della struttura veneta del sindacato di Bonanni è espresso nei dettagli in un volantino che sarà distribuito già da domani nei luoghi di lavoro. Pochi i punti della manovra che trovano il consenso del sindacato. "Era necessario farla, e farla presto. E così è stato fatto" ma "si poteva e doveva fare meglio".

Anche i cambiamenti ottenuti rispetto al testo originale e lo stop ad altri intendimenti dei vertici del governo, che la Cisl pure ascrive alla sua azione di pressione responsabile, non fanno della legge "per la stabilizzazione finanziaria" qualcosa di accettabile. La stroncatura si esplicita netta e decisa in poche parole, la manovra "manca di equità, carica i sacrifici sui soliti, manca di attenzioni alla crescita".

Proprio sui temi della crescita, in particolare per i risvolti che riguardano il lavoro e l'occupazione nella nostra regione, la Cisl del Veneto ha deciso di sviluppare una forte iniziativa nelle prossime settimane. "La manovra approvata toglie oltre 50 miliardi di euro dalle spese del Paese - sottolinea Franca Porto- ma non ne rimette in pista uno di utile per favorire la ripresa dell'attività economica e dell'occupazione. Anche il Veneto ne farà inevitabilmente le spese se non c'è una svolta totale che non può essere solo lasciata nelle mani della politica nazionale".

La dirigente della Cisl insiste sulla necessità che anche il Veneto metta in campo le sue forze e le sue risorse per favorire la ripresa. Il punto di partenza è quello degli impegni comuni assunti in sede nazionale lo scorso 4 agosto. "Ora intendiamo sostenere questa proposta con la mobilitazione dei nostri iscritti e promuovendo una grande manifestazione per il prossimo 8 ottobre a Venezia".

In allegato il volantino Cisl sulla manovra di Ferragosto

volantino-manovra-bis2

Manovra 2011-2014