Popolari venete. Rota: bene le decisioni del governo

Domenica, 25 giugno 2017

Sulle decisioni assunti questo pomeriggio dal Consiglio dei Ministri per il salvataggio di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, il Segretario Rota ha rilasciato ai media la seguente dichiarazione: "L'intervento del Governo, conseguente agli impegni assunti dal Presidente del Consiglio e del Ministro dell'Economia, ha prodotto, anche grazie alla disponibilità di Banca Intesa Sanpaolo, una soluzione positiva per le Popolari venete.
Il loro fallimento avrebbe creato danni enormi all'economia regionale, alle piccole e media imprese e, di conseguenza, all'occupazione, cancellando gli effetti positivi della ripresa in atto. Avrebbe anche penalizzato molti risparmiatori e ridotto sensibilmente la disponibilità finanziaria presente nel credito locale. Ci aspettiamo che i responsabili di questo crack vengano perseguiti per i danni che hanno prodotto. Prendiamo atto che la soluzione è stata trovata e costruita dal governo centrale e da un istituto di credito nazionale e che l'apporto locale non è andato oltre le parole mentre permangono alcune reticenze. Tutto ciò ci conferma che il sistema economico e finanziario del Veneto e quindi il suo benessere passato e futuro, sono strettamenti connessi ed intrecciati con il sistema Paese. Un fatto che dovrebbe contare ed essere di insegnamento anche nei confronti di chi continua a proporre forme di separatismo e di antagonismo quali soluzioni dei nostri problemi".