Padova. Rinnovo RSU alla Safilo: Femca Cisl oltre il 50%

Giovedì, 25 giugno 2015

Lo stabilimento Safilo di Padova è, con i suoi 1.000 dipendenti (60% donne) oltre che una delle realtà industriali più importanti della provincia, anche il cuore pulsante del Gruppo Safilo dove trovano sede il Centro direzionale  e distributivo a cui fanno riferimento gli stabilimenti produttivi di S. Maria di Sala, Longarone e Martignacco.

Nei giorni scorsi i 1.000 lavoratori dipendenti (60% donne) sono stati chiamati alle urne per rinnovare le RSU. Dallo spoglio delle schede la Commissione Elettorale ha certificato che alla lista Femca Cisl è andata la maggioranza assoluta del consensi: il 54%.

Le liste Filctem Cgil e Uiltec Uil hanno conquistato rispettivamente il 33 ed il 13 % dei voti.

La Cgil a contestato il  risultato per presunte irregolarità formali durante le operazioni di voto e ha ricorso al Comitato dei Garanti presso la Direzione Territoriale del Lavoro di Padova chiedendo la invalidazione le elezioni. Il Comitato ha però respinto il ricorso riconoscendo la validità delle elezioni e quindi del loro risultato che assegna alla Femca Cisl anche la maggioranza assoluta dei delegati della RSU: 8 su un totale di 15 (5 alla Cgil e 2 alla Uil). La RSU di Safilo Padova è ora composta da 9 donne e 6 uomini.

Per il segretario Angelo Levorato il risultato elettorale rafforza l’azione della Femca Cisl in azienda nella sfida imposta a tutto il sindacato dal nuovo AD, Luisa Deplazes De Andrade Delgado “Il suo arrivo ha prodotto un forte cambiamento in tutto il sistema aziendale comprese le relazioni sindacali. Come Femca Cisl abbiamo accettato questa sfida anche perché l’alternativa è quella di diventare marginali rispetto alle scelte aziendali. Lo faremo già dai prossimi giorni con  l’avvio della trattativa per il rinnovo del contratto aziendale, forti del mandato dei lavoratori.”