Padova: la Fisascat incontro gli agenti di commercio

Venerdì, 07 novembre 2014

Il nuovo contratto collettivo degli agenti di commercio per i settori industriali e della cooperazione, recentemente rinnovato interessa l’80% dei ventimila agenti di commercio attivi in Veneto.  Le novità introdotte sono significative specie per quanto riguarda di contratti di agenzia e la indennità di fine rapporto.

Per questi motivi la Fisascat, la federazione dei lavoratori del terziario e commercio della Cisl, che in Veneto è tra le più rappresentative anche per numero di associati tra gli agenti di commercio, ha promosso per lunedì 10 novembre prossimo a Padova un incontro informativo, aperto a tutti gli interessati, per illustrarne i contenuti. Tra i relatori il Segretario nazionale della Federazione, Pierangelo Raineri ed il Direttore Generale dell’Enasarco, Carlo Bravi.

Un appuntamento, di carattere nazionale, che, spiega Maurizia Rizzo, segretaria della Fisascat del Veneto, si propone agli agenti di commercio come “una occasione di incontro e confronto, non solo sulle novità introdotte dal nuovo contratto ma anche sullo stato di salute della Fondazione Enasarco e sul sistema delle tutele che la nostra organizzazione offre a questi lavoratori”.

L’attenzione della Cisl verso questa categoria di lavoratori è confermata da Diego Zanatta, coordinatore del settore per il Veneto “Gli agenti di commercio hanno dimostrato di essere molto interessati ad avere informazioni aggiornate e sensibili alla formazione, fattori indispensabili per diventare dei veri professionisti. Come Fisascat ci siamo dati un progetto organizzativo che punta a fornire una tutela globale (contrattuale, fiscale, legale e previdenziale)”.

L’appuntamento è al Centro Congressi Albino Luciani in via  Forcellini 170/a  dalle ore 9.00. Nel pomeriggio, sempre a Padova, presso il Crowne Hotel è previsto invece un approfondimento sugli aspetti giuridici e legali del nuovo contratto organizzato dalla Fisascat Cisl in collaborazione con AGI (Associazione Giuslavoristi Italiani). I 150 posti disponibili sono già stati tutti esauriti.