Offese alla Kyenge: Cgil Cisl Uil Veneto ritirano i rappresentanti dalla Consulta Regionale per l’Immigrazione

Lunedì, 15 luglio 2013

Immediata reazione di Cisl, Cgil e Uil del Veneto alla pubblicazione nel profilo Facebook  dell’assessore regionale alla immigrazione, Daniele Stival, di immagini e commenti offensivi nei confronti di Cècile Kyenge. I tre Segretari generali hanno deciso di ritirare immediatamente i rappresentanti sindacali dalla Consulta Regionale per l’Immigrazione insediata presso la Regione Veneto. Durissima la presa di posizione esternata ai media con una breve dichiarazione congiunta. “ Le recenti, ripetute inamissibili offese di stampo razzista a Cècile Kyenge, ministro della Repubblica Italiana, riprese e rilanciate da esponenti della amministrazione regionale del Veneto non possono non trovare una ferma e determinata risposta da parte di Cgil Cisl Uil del Veneto.  Abbiamo perciò deciso di ritirare immediatamente i nostri rappresentanti dalla Consulta Regionale per l'Immigrazione e invitiamo le altre associazioni componenti la stessa a fare altrettanto.”

I leader sindacali non si fermano qui e chiamano in ballo direttamente il presidente Zaia invitandolo “A prendere atto della impossibilità di proseguire un positivo confronto sui temi dell'immigrazione e gli chiediamo di procedere, con urgenza, a  ripristinare le condizioni affinché questo necessario confronto possa riprendere”. Condizione primaria- dettano Porto, Viafora e Colamarco è “ il reciproco rispetto tra tutti gli interlocutori, rispetto che deve essere proprio in primo luogo dei rappresentanti istituzionali della Giunta Regionale”.

Chi ha orecchie per intendere...

Analoga decisione è stata assunta dai rappresentanti dei rispettivi enti di Patronato Inas Cisl, Inca Cgil ed Ital Uil.