Mobilitazione edili. Sciopero il 18 dicembre

Lunedì, 20 novembre 2017

Volantinaggio, presidi e assemblee a macchia di leopardo in tutta Italia nei cantieri edili. Parte da oggi la mobilitazione Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil in vista dello sciopero nazionale proclamato unitariamente e in calendario per prossimo 18 dicembre. I sindacati chiedono lo sblocco della trattativa per il rinnovo del contratto del comparto edile, scaduto da oltre un anno e sul quale le parti datoriali non mostrano segni di disponibilità all'accordo. Aumenti salariali in linea con gli altri settori e finalizzati anche ad aiutare la ripresa dei consumi, difesa e riforma delle Casse Edili a tutela di tutti i lavoratori, sostegno delle imprese più serie contro la concorrenza sleale, più sicurezza sui posti di lavoro, creazione di un Fondo Sanitario Integrativo Nazionale per tutelare il diritto alla salute e alla prevenzione e potenziamento del Fondo integrativo per il pensionamento anticipato, queste le richieste presentate alle controparti. «Anche tutto il Veneto (che conta oltre 50mila lavoratori occupati nell’edilizia) è attivamente coinvolto nella mobilitazione partita oggi – conferma Francesco Orrù Filca Veneto – Ai primi di dicembre organizzeremo una conferenza stampa in vista della manifestazione nazionale che in Veneto si svolgerà a Padova».