La posizione della CISL del Veneto sulla manovra del Governo

Martedì, 12 luglio 2011
manifestazione

"La manovra va approvata velocemente e con un comportamento responsabile e unitario da parte di tutte le forze politiche, ma alcune modifiche che vadano nel senso di una maggiore equità sono necessarie: per questo la Cisl del Veneto darà il via nei prossimi giorni a presìdi davanti alle Prefetture di tutte le città capoluogo della regione". Franca Porto, Segretaria generale della Cisl del Veneto, esprime con chiarezza la posizione della Cisl sulla manovra economica. "Riteniamo indispensabile - afferma Porto - che Governo e opposizione approvino nel giro di pochi giorni la manovra, per dare ai mercati il segno che il Paese è compatto e capace di affrontare i problemi che ha di fronte. Al Governo, al Parlamento e a tutte le forze politiche chiediamo un sussulto di unità e di responsabilità per dare credibilità al "sistema Italia": l'instabilità dei mercati registrata in queste ore sta bruciando più soldi di quelli della manovra stessa".

La Cisl condivide la necessità di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013-2014, per dare una sterzata decisiva nel risanamento dei conti pubblici e un segnale netto alla speculazione. Risanamento dei conti pubblici, contrasto della speculazione finanziaria, rilancio dello sviluppo economico ed occupazionale sono le premesse per tutelare le condizioni di lavoro, di reddito, di benessere dei lavoratori e dei pensionati. La necessità e l'urgenza di intervenire non possono però in alcun modo oscurare le esigenze di equità e di sostenibilità sociale, tanto più in rapporto alla pesantezza della manovra correttiva.

"Va migliorato - sostiene Porto - il livello di equità della manovra, per questo a Governo e Parlamento la Cisl ha espresso la necessità di alcune modifiche, a partire dalla correzione dalla riduzione della rivalutazione delle pensioni, dalla riduzione della tassazione su lavoro e pensioni e dall'anticipo al 2012 della tassazione al 20% delle rendite finanziarie. Fondamentale, inoltre, intervenire subito sui costi della politica". La mobilitazione di lavoratori e pensionati accompagnerà tutto l'iter di approvazione della manovra, anche in Veneto, con presìdi, nei prossimi giorni, davanti alle Prefetture di tutte le città capoluogo.

Scarica qui il volantino della CISL del Veneto