Furlan. Lettera per una Cisl più trasparente

Giovedì, 19 gennaio 2017

Qualche giorno fa tutti i delegati e delegate cislini, aprendo la propria casella mail, hanno trovato una lettera della Segretaria generale della Cisl. Nell'anno del Congresso (il XVIII dalla fondazione) Annamaria Furlan ha voluto parlare direttamente a chi “quotidianamente lotta sul campo per migliorare le condizioni di lavoro proprie e dei colleghi”, a chi “impersona” nel proprio operato i valori della Cisl. «Tre anni fa – scrive la Segretaria – avevamo assunto l’impegno di cambiare la Cisl, di costruire una “casa di vetro” alla quale tutti gli iscritti potessero sentirsi fieri di appartenere». Trasparenza: un tema caldo per la Cisl in questi giorni ed una scelta che Furlan ribadisce senza equivoci e tentennamenti «Se chiediamo più moralità alla società italiana ed alla politica anche il sindacato deve affrontare il tema del controllo puntuale delle risorse a tutti i livelli con grande severità e trasparenza». La Segretaria ricorda anche gli obiettivi raggiunti dalla Cisl in questi anni, dai cambiamenti della legge Fornero sulla previdenza fino all’apertura verso una nuova contrattazione nei settori pubblici e privati; nello stesso tempo evidenzia i tanti rinnovi dei contratti ancora da concludere e «tutte le questioni aperte che la Cisl nel 2017 vuole affrontare con uno spirito nuovo e con grande senso di responsabilità». In uno scenario denso di incertezze economiche e di problemi aperti, rivolgendosi ai delegati Furlan chiude la missiva convinta che sapranno «cogliere e condividere gli sforzi che il gruppo dirigente, a tutti i livelli, sta facendo per rinnovare profondamente la Cisl e continuare a scrivere la storia con grande moralità, autonomia e senso di responsabilità».