Fist Veneto. Rizzo Segretaria generale con Galati e Dorella

Giovedì, 27 aprile 2017

Primo Congresso regionale per la neo nata Federazione di II affiliazione Fist Cisl Veneto, frutto della sinergia tra Fisascat e Felsa. Formalmente costituitasi il 25 novembre 2014 la federazione rappresentante il settore terziario veneto oggi ha riunito presso la Casa Cardinal Urbani di Zelarino i 106 delegati (rappresentanti i più dei 44mila iscritti) eletti ai Congressi regionali delle due categorie venete. “Insieme per rappresentare il cambiamento”, questo il titolo del Congresso «perché insieme vogliamo costruire nuove politiche contrattuali e di welfare per rappresentare il lavoro futuro» ha spiegato la Segretaria Maurizia Rizzo che ha aggiunto «Siamo sicuri di poter dimostrare che insieme possiamo essere interlocutori che ascoltano, capiscono e i muovono di conseguenza. I settori non sindacalizzati, quei precari che non hanno ancora raggiunto un porto sicuro, saranno al centro di un'innovativa campagna di reciproca informazione, finalizzata a conoscere gli effettivi problemi attuali per trovare risposte adeguate». Fa eco Emiliano Galati Segretario generale Felsa Veneto che sottolinea «nel percorso che abbiamo già intrapreso come Fist stiamo promuovendo iniziative sulla formazione, sulle politiche attive del lavoro attraverso la bilateralità e la contrattazione nelle collaborazioni». Presenti al Congresso il Segretario generale Fisascat Cisl Pierangelo Ranieri, il Segretario generale Felsa Cisl Mattia Pirulli e il Segretario generale Cisl Veneto Onofrio Rota. Concluso il Congresso è stato convocato il nuovo Consiglio generale che ha eletto con 21 preferenze su 25 Maurizia Rizzo alla carica di Segretaria generale. Insieme a lei in Segreteria Emiliano Galati e Edoardo Dorella.