Filippi (Siulp Veneto): norme sicurezza inutili

Martedì, 21 luglio 2009
silvano-filippi

Il giudizio di Silvano Filippi, segretario del Siulp del Veneto, sulle misure relative alla immigrazione contenute nel Pacchetto sicurezza è netto " l'unica sicurezza è che quelle norme sono inutili".
Filippi contesta l'efficacia di alcune delle norme che, dice " hanno una impostazione prettamente ideologica, e poco razionale" e tra queste la istituzione del reato di clandestinità che mette sullo stesso piano lo straniero senza permesso che abitualmente delinque con lo straniero senza permesso che invece lavora, magari come bracciante o come badante.
Netta contrarietà anche alla istituzione delle ronde che già il segretario del Siulp Veneto aveva espresso a chiare lettere nel convegno sulla sicurezza tenutosi a Quinto di Treviso nello scorso mese di aprile che ha visto la partecipazione anche di Raffaele Bonanni.
Le valutazioni di Filippi, che pubblichiamo integralmente ne I colori del lavoro, sezione interventi, si completano con una ancora più tagliente valutazione finale "Si tratta in buona sostanza di qualcosa di molto più grave di un semplice decreto emanato per accontentare la pancia di certa parte dell'elettorato. È l'avvisaglia di una deriva plebiscitaria che tende a ripercorrere strade che già in passato hanno portato ad oscuri periodi storici".

immigrati