Filca Veneto: collaborazione con il Consolato di Romania

Martedì, 26 gennaio 2010
incontro-filca-veneto-console-dobre

Hanno trovato un primo momento di confronto ufficiale i costanti contatti che la Filca Cisl del Veneto ha aperto da tempo con le autorità romene in Italia. Presso la sede Cisl del Veneto di Mestre si è svolto infatti l'incontro tra il dott. Radu Dobre, Console Generale di Romania presso la nuova sede consolare di Trieste ed i dirigenti del sindacato delle costruzioni.
"Con il dott. Radu - ci spiega Salvatore Federico, segretario della Federazione di Categoria - che ci ha dato immediata disponibilità a collaborare, abbiamo messo le basi per un comune progetto di lavoro finalizzato a facilitare il pieno inserimento lavorativo e civile dei cittadini romeni occupati nei nostri settori di rappresentanza sindacale, a cominciare da quello delle costruzioni, dove sono numerosissimi. I dati delle Casse Edili del Veneto ci dicono che su 70.000 iscritti nel complesso gli stranieri sono 29.000 di cui 7.000 sono i romeni: in pratica 1 edile su 10 è cittadino romeno."
Dall'incontro è emerso il reciproco interesse a cooperare su due linee di attività: la formazione professionale per migliore le competenze ed il mestiere degli edili romeni e quindi le loro condizioni di lavoro e l'informazione in materia di diritti sul lavoro, sicurezza, diritti sociali anche tramite la pubblicazione e la distribuzione di stampati e altri materiali di comunicazione in lingua italiana e romena.
"La Filca del Veneto- sottolinea Federico- si sta organizzando per essere sempre più corrispondente e rappresentativa di questa realtà dell'immigrazione. Sono già molti i nostri delegati sindacali stranieri e a Treviso abbiamo anche un operatore sindacale romeno, l'amico Rau Gheorghe Geani".

immigrati, Filca Cisl