Ferroli. Siglato l’accordo anche per i lavoratori di San Bonifacio

Venerdì, 22 settembre 2017

Siglato ieri 21 settembre, l’accordo per la gestione degli esuberi tra l'azienda veronese metalmeccanica Ferroli e la Fim Cisl (la Fiom Cgil ha ritirato la delegazione dal tavolo nelle fasi finali della trattativa), anche per i lavoratori della sede di San Bonifacio (dello scorso 7 settembre l'intesa per la sede di Alano di Piave - BL). «E’ stata una trattativa lunga e difficile, con quasi un mese di sciopero e incontri al Ministero ma siamo convinti che l’intesa raggiunta sia la migliore possibile in una fase così difficile della vita dell’azienda – ha commentato Luca Mori Fim Cisl Verona aggiungendo - La nostra organizzazione ha l’abitudine di assumersi fino in fondo le proprie responsabilità e di non lasciare mai soli i lavoratori dando il proprio contributo professionale ed umano».

L’accordo sottoscritto riduce gli esuberi dichiarati del 47% (erano previsti 376 nello stabilimento a  San Bonifacio). Prevede inoltre, un incentivo all’esodo a partire dai volontari, e pone i presupposti per permettere ai lavoratori di iniziare percorsi formativi necessari per la loro riqualificazione professionale.

Oggi l’accordo oggi è stato sottoposto a referendum a tutti i lavoratori Ferroli ed è stato approvato con l’89,9% dei consensi. Lunedì 25 verrà ratificato al Ministero del Lavoro.