Esodati salvaguardati: posta in arrivo !

Domenica, 22 luglio 2012

I lavoratori esodati in odore di salvataggio devono tenere sotto controllo la cassetta della posta di casa.

A 65.000 di loro infatti l’Inps invierà già nei prossimi giorni una lettera con oggetto “Riforma delle pensioni- lavoratori salvaguardati (legge n°214/2011 e successive modifiche)- invito a verificare la posizione assicurativa”.  

Nella lettera l’Inps, dopo aver premesso che chi la riceve è “tra i possibili beneficiari della recente normativa in favore dei lavoratori salvaguardati (e precisamente tra quelli del primo gruppo dei 65.000, ndr), invita a procedere alla verifica del proprio estratto contro previdenziale tramite la richiesta di codice Pin e, in caso di inesattezze di telefonare al numero verde 803164.

Se più agevole (!) ci si può rivolgere ad un ente di Patronato per ottenere tutta l’assistenza necessaria.

I decreto dei 65.000 (che pubblichiamo in questo sito in TUTTO SUGLI ESODATI) è stato recentemente registrato dalla Corte dei Conti ed è però ancora in attesa della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. La pubblicazione del decreto sulla Gazzetta fa scattare i 120 giorni di tempo entro i quali l’esodato deve fare domanda di pensione “salvaguardata”.

Dunque da lunedì mattina un occhio alla posta (e, se serve anche al postino) ed uno alla Gazzetta Ufficiale e poi subito al Patronato: noi consigliamo l’Inas Cisl.