Esodati: presidio sindacale il 9 ottobre a Roma

Lunedì, 08 ottobre 2012

Prosegue la mobilitazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil per ottenere risposte legislative utili a risolvere in via definitiva ed adeguata il problema della salvaguardia dei lavoratori esodati esclusi dai benefici previsti dai provvedimenti governativi a favore di 120.000 posizioni (decreto 65.000 e decreto 55.000).

Il sindacato si fa forza del testo unificato degli emendamenti approvato all’unanimità in Commissione Lavoro della Camera dei deputati il 4 ottobre scorso (vedi Tutto sugli Esodati- normativa di legge).

Per Cgil, Cisl e Uil non è ammissibile, infatti, che, a seguito della manovra Monti - Fornero, migliaia di lavoratori possano trovarsi senza lavoro, senza ammortizzatori sociali e senza pensione o che a due anni di distanza dalla legge che ha reso onerose le ricongiunzioni prima gratuite dei contributi non si sia ancora trovata una giusta soluzione.

Per sostenere questa richiesta è stato quindi organizzano un presidio per il 9 ottobre prossimo a partire dalle ore 10.00 in piazza Monte Citorio a Roma davanti alla Camera dei Deputati.

Durante la mattinata è previsto un incontro tra i Segretari Generali Cgil, Cisl e Uil e i Presidenti dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati e il Presidente della Commissione Lavoro, on. Silvano Moffa.