Edili. Lunedì 18 sciopero generale con manifestazione a Padova

Venerdì, 15 dicembre 2017

Lunedì 18 sciopero generale degli edili proclamato da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil.  L’obiettivo è ottenere il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da oltre un anno. «Abbiamo presentato - ha spiegato Francesco Orrù, segretario di Filca Veneto -   richieste per avere maggiore sicurezza nei posti di lavoro, la creazione di un nuovo fondo sanitario integrativo, aumenti salariali, la riforma delle Casse Edili, il rafforzamento della previdenza complementare e del fondo integrativo per il pensionamento anticipato». Richiesta sulle quali ad oggi non si è però avviata alcuna seria trattativa «le parti datoriali non hanno dato cenno di voler entrare nel merito». La giornata di sciopero di lunedì prevede, oltre alle otto ore di astensione dal lavoro, anche manifestazioni interregionali che coinvolgeranno sei aree, tra le quali i Nordest, unite negli slogan #contrattosubito e #sveglia. Per il Nordest gli edili veneti, friulani e del Trentino Alto Adige, hanno come punto di concentramento la stazione ferroviaria di Padova (ore 9.30) per partire poi in corteo alla volta di Piazza De Gaspari attraversando Corso del Popolo. La manifestazione si concluderà con un comizio dove prenderanno la parola alcuni delegati aziendali e, verso le 12, il Segretario confederale Fenealuil Emilio Correale. A Padova sono attesi a Padova dieci pullman provenienti dalle tre regioni coinvolte per un totale di circa 2.000 manifestanti pronti a far sentire la propria voce.