Cupani, Cisl Scuola Veneto: vicini alla famiglia Solesin

Lunedì, 16 novembre 2015

La notizia della uccisione di Valeria Solesin, la ricercatrice veneziana, colpita dai terroristi che hanno compiuto la carneficina al Bataclan, ha avuto immediata eco negli ambienti scolastici. Il padre, Alberto, è infatti dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo San Girolamo di Venezia. A rappresentare il cordoglio dei lavoratori della scuola la Cisl Scuola del Veneto ha diramato ieri sera una comunicato stampa.”Non ci sono parole che possano lenire la perdita di una figlia  ma vorremmo che la nostra catena di affetto possa aiutare i genitori  e tutti noi a trasformare il dolore in forza per reagire contro la violenza del terrorismo fondamentalista” scrive la segretaria del sindacato, Tina Cupani e, dopo aver ricordato i valori positivi che impersonava Valeria “ragazza della migliore gioventù europea”, invita gli iscritti ed i delegati di Cisl Scuola a ricordare il suo nome partecipando alle manifestazioni di solidarietà con le vittime degli attentati a Parigi e con il popolo francese, come anche nel corso delle lezioni che si svolgeranno nei prossimi giorni.

Cupani ha anche annunciato che una delegazione di Cisl Scuola parteciperà ai funerali di Valeria.