Commozione per la scomparsa Edi Toigo (Filca Cisl)

Sabato, 16 aprile 2016

Edi Toigo, cinquanta anni compiuti da poco, è scomparso stanotte, dopo una breve malattia che non gli ha lasciato scampo. Bellunese originario di Fonzaso, frazione di Arten dove viveva con la moglie ed i due figli, Edi aveva cominciato a lavorare da giovanissimo in diverse aziende per approdare alla IMA, azienda metalmeccanica di Alano di Piave. Impegnato anche sul fronte politico in fabbrica conosce il sindacato, la Fim Cisl, di cui diventa ben presto delegato aziendale. Nel 2001 la Cisl di Belluno la chiama a svolgere attività sindacale come operatore per il settore dell’artigianato. Nel 2003 trasferisce il suo impegno sindacale che Edi considerava una vera e propria missione nella Federazione delle Costruzioni di cui diventa segretario combattendo le sue battaglie tra i lavoratori edili e dei cementifici del bellunese. “Sto combattendo, ma è molto dura” aveva confessato con voce affaticata al telefono- solo ieri- ai colleghi che lo avevano cercato per avere sue notizie.

Fortissima la commozione nella Cisl dove Edi era conosciuto come persona di compagnia e scherzosa. Il segretario Onofrio Rota, ha espresso il cordoglio di tutta la Cisl del Veneto alla famiglia “un collega esemplare per il suo impegno nel nostro sindacato. Mancherà a noi come a tutti coloro che lo hanno apprezzato per la sua dedizione alla causa del lavoro”. I funerali saranno celebrati lunedì alle ore 15.30 nella chiesa parrocchiale di Arten.