Annamaria Furlan al Consiglio Generale di Cisl Veneto

Martedì, 24 febbraio 2015

La Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, torna domani, mercoledì 25 febbraio, in Veneto per la seconda volta (la prima fu nei giorni successivi alla sua elezione) per lanciare la campagna per la raccolta delle firme sul disegno di legge popolare sulla riforma del fisco che la Cisl intende presentare nel prossimo autunno al Parlamento.
Anche questa volta la sede è quella di Quinto di Treviso (Hotel BHR) e l’occasione è quella della convocazione del Consiglio Generale della Cisl del Veneto chiamato ad eleggere il Segretario aggiunto.
Alla Cisl del Veneto Furlan indicherà un obiettivo ambizioso nella campagna “Per un fisco più equo e giusto”: almeno 200mila da raccogliere a partire dalle prossime settimane nelle piazze, nei Comuni e nei posti di lavoro.
“Le nostre proposte per la riforma del fisco- sottolinea Franca Porto- interpretano molto bene le attese dei lavoratori veneti e delle loro famiglie in quanto punta a superare la divisione tra lavoro dipendente e lavoro autonomo”.
L’elezione del Segretario aggiunto- a cui è stato candidato l’attuale responsabile della Fai Cisl, Onofrio Rota, si motiva dalla scelta della Cisl veneta di “andare ad un progressivo ricambio, anche generazionale, dei gruppi dirigenti”.