A Martellago (VE) un altro morto sul lavoro

Mercoledì, 09 settembre 2009
autoambulanza

E' successo poco prima delle 14, alla Stahi di Martellago, una azienda metalmeccanica che opera nella carpenteria in ferro con poco meno di 20 dipendenti : Luciano Runco, operaio verniciatore specializzato di grande esperienza, cinquantasei anni, è morto sul lavoro, dalle prime notizie, sembra travolto da una trave in ferro. Le dinamiche dell'infortunio sono comunque in via di accertamento.

Immediatamente i colleghi di lavoro e lo stesso titolare hanno chiamato i sindacalisti della Fim Cisl che da mesi seguono le vicende di questa azienda, da poco rinata dopo il fallimento della precedente proprietà, e che sta facendo i conti con la crisi economica con un ricorso anche alla Cassa Integrazione Ordinaria per una parte dei suoi dipendenti.

Nel giro di poco tempo sono arrivati davanti alla fabbrica i dirigenti sindacali della Fim veneziana tra cui Alberto Gomiero: "Era dallo scorso mese di marzo che in provincia di Venezia non accadevano infortuni mortali sul lavoro- ci dice- e questo ci faceva sperare che il 2009 si potesse chiudere con una drastica riduzione dei morti sul lavoro rispetto agli anni precedenti. Purtroppo l'elenco dei caduti sul lavoro non si è ancora chiuso. Ora vogliamo capire meglio la dinamica dell'accaduto. In tutti i casi però abbiamo avuto la conferma che non si può mollare di un solo punto o distrarci anche per un minuto nell'impegno di sensibilizzazione e di controllo sulla applicazione delle norme per la sicurezza nel lavoro. Le situazioni di crisi aziendale- conclude Gomiero- come questa della Stahi, con le difficoltà economiche conseguenti anche per i lavoratori, non favoriscono certamente quel clima di tranquillità psicologica e di attenzione che sono sempre necessari per lavorare bene e sicuri. La crisi non può farci mettere in secondo piano la primaria esigenza di lavorare in sicurezza".
Luciano Runco, iscritto Cisl, cittadino di Martellago lascia una famiglia con figli. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco con una camionetta ed una gru.

infortuni sul lavoro