http://www.cislveneto.it/Rassegna-stampa-Veneto/Il-caso-Cte.-Nessuno-spiraglio-la-chiusura-e-ufficiale

Il caso Cte. Nessuno spiraglio: la chiusura è ufficiale

Venerdì 1 Giugno 2012, Padova - (E.F.) Niente da fare per i 40 lavoratori della CTE di corso Spagna: ieri i sindacati si sono incontrati con il liquidatore, e non è stata data alcuna disponibilità a tenere aperta almeno una parte dell'attività aziendale. A quanto riferiscono i rappresentanti sindacali, però, le lettere di licenziamento sarebbero state bloccate in attesa di un intervento dall'alto. «Chiederemo al Ministero di venirci incontro - spiega Romeo Barutta, segretario generale di Filt Cgil Padova -. Speriamo sia possibile avere accesso ad una qualche forma di ammortizzatore sociale, visto che l'inquadramento dei lavoratori non lo prevederebbe. Per sapere qualcosa di certo, però, saremo costretti ad aspettare almeno un mese e mezzo». Nel frattempo i lavoratori sono decisi a non mollare l'osso: «Bloccheremo i mezzi perchè abbiamo il sospetto reale che questo fallimento sia finalizzato a fare soldi - prosegue Barutta - C'è la possibilità che l'imprenditore in questione possa far circolare questi camion da altri non appena i lavoratori di CTE si allontanino». Per autisti e impiegati della CTE si è trattato di un fulmine a ciel sereno, anche se la comparsa dell'imprenditore di La Spezia avvenuta nove mesi fa non faceva ben sperare: «È uscito di prigione recentemente dopo aver scontato una condanna per un cumulo di pene legate all'evasione fiscale e al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina».