http://www.cislveneto.it/Rassegna-stampa-Veneto/A-forte-Marghera-chiude-Scarpe-rotte

A forte Marghera chiude “Scarpe rotte”

Oggi la Cisl si ritrova a festeggiare al capannone del Petrolchimico con Maria Del Rovere e la sua band. Gran finale poi del festival “Scarpe Rotte” che si conclude a forte Marghera in occasione della festa dei lavoratori. Continuano le giornate di riflessione sulla resistenza di ieri e su quelle, plurali, attive ai nostri giorni. C'è grande soddisfazione da parte degli organizzatori, la Cooperativa Controvento, il Forte Carpenedo, l'Anpi di Mestre, la Marco Polo System e l'Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, che hanno realizzato e coordinato le attività di queste giornate. Oggi, ultimo giorno del festival, l'attenzione si sposta sempre più verso le questioni del lavoro e della crisi economica. Alle 11.30 inizia il dibattito “Scarpe rotte...eppur bisogna andar” incentrato sulla dicoccupazione giovanile. Alle 15.30, Paola Brolati presenta il suo spettacolo “O con le scarpe o senza scarpe” che narra di calzature di personaggi che hanno fatto la storia. Alla sera, alle 21, il film di Paolo Virzì “Tutta la vita davanti” (2008), e a seguire, esibizione degli Ska-J. Durante il giorno si alterneranno cabaret e altri concerti, mentre i due punti di ristoro verranno potenziati e rimarranno a disposizioni per pranzo e cena. Via Forte Marghera sarà chiusa al traffico da via Molmenti fino alla rotonda S. Giuliano dalle 15 alle 2 di notte. (l.f.)