Sciopero Actv, mezzi a rischio. Domani garantite solo la fasce orarie protette. E Dussmann replica ai sindacati

VENEZIA Disagi in vista, domani, per chi utilizza i vaporetti e gli autobus di Actv. L’Unione dei sindacati di Base (Usb) ha , infatti, dichiarato per domani uno sciopero aziendale di 24 ore per protestare contro i tagli di personale servizi. Lo sciopero riguarderà anche le biglietterie di Vela. Nel settore navigazione saranno garantiti i servizi minimi di collegamento con le isole e, per quanto riguarda gli autobus interessa tutta la terraferma; saranno, comunque, garantite le fasce di servizio dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 16.30 alle 19.30. «Actv i ci costringe a scioperare e per giunta non avvisa nemmeno in tempo, come prevede la legge, i cittadini dei disagi che dovranno affrontare» spiega Gianpietro Antonini, di Usb Venezia, annunciano un’ennesima segnalazione alla Commissione nazionale di Garanzi. «Protestiamo» continua «per i mancati accordi aziendali con Actv e Comune di Venezia che la controlla e contro i tagli di fondi della Regione Veneto al settore strategico del trasporto pubblico». «Il malcontento e la rabbia dei lavoratori sono più che giustificati» aggiunge il sindacalista «il mancato accordo di solidarietà, i tagli di corse e personale a cui corrispondono sempre più pesanti turni di lavoro. Tutto ciò malgrado il protocollo di intesa sottoscritto con il Comune ma mai rispettato». Intanto ieri, con una nota stampa, Dussmann Service Srl (la società che gestisce appalto servizi di pulizia dell’Actv, Vela e Asm) risponde alla lettera con cui i sindacati dei trasporti di Cgil, Cisl, Uil la accusano di aver tagliato i l 30 %delle ore di lavoro, col conseguente esubero d i 45 dei 150 dipendenti. «Nel corso dell’incontro avvenuto con le sigle sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTrasporti Uil il giorno 24 gennaio 2013» scrive l’azienda « sono state comunicate tutte le informazioni relative all’inizio delle attività che avverrà il giorno 1° febbraio prossimo». «Abbiamo tentato invano cercato di ricevere dalle organizzazioni sindacali indicazioni riguardanti l’attuale attività svolta dal personale per ridurre al minimo il disagio individuale rispetto alla nuova organizzazione», continua il comunicato stampa di Dussmann srl, «ma purtroppo senza ottenere la collaborazione augurata. Nonostante questo, l’impegno della Società Dussmann rimane quello di garantire lo svolgimento del servizio affidato, assicurando l’occupazione di tutto il personale che potrà presentarsi presso gli uffici del Tronchetto 32 il giorno 29.01.2013 dalle 10 per espletare tutte le pratiche relative all’assunzione. I documenti necessari all’assunzione verranno specificatamente indicati con appositi volantini». (g.fav.)

Vedi anche...