Cisl Veneto. Domani Consiglio generale a Mogliano Veneto

Lunedì, 09 ottobre 2017

Domani i 126 consiglieri della Cisl del Veneto si riuniranno a partire dalle 9.30 a Mogliano Veneto per la prima volta dopo il XII Congresso regionale dello scorso maggio. All’ordine del giorno il programma politico ed organizzativo che impegnerà il sindacato di Via Piave nei prossimi mesi. Il “Veneto connesso” che abbiamo proposto al Congresso rimane la cornice paradigmatica del nostro  progetto politico che si conferma di assoluta attualità. «In Veneto, nelle settimane che vanno dal congresso regionale ad oggi, la discussione politico - istituzionale si è sviluppata sulle linee della disconnessione – ha anticipato Onofrio Rota – noi invece nella nostra azione vogliamo puntare a creare nuove connessioni e riconnessioni: tra generazioni, per il lavoro e per la coesione sociale». Manifestazione unitaria sulle pensioni il prossimo 14 ottobre, aggiornamento formativo sulle questioni previdenziali, diffusione capillare nel territorio di sportelli informativi ed assistenziali sul lavoro parasubordinato (rivolgendosi quindi alle fasce più giovani), un lavoro condiviso con il Terzo Settore per far funzionare il welfare integrato, l’elezione della nuova responsabile del Coordinamento Donne: questi e molti altri i temi che verranno trattati nel corso della mattinata di lavori a cui parteciperà anche la Segretaria confederale Giovanna Ventura. «Con la segretaria confederale - precisa Rota - affronteremo l’argomento della tutela individuale e quindi del nostro Sistema dei servizi».

Da domani parte anche la staffetta dello sciopero della fame tra i cislini che hanno aderito alla iniziativa per l’approvazione della legge sullo Ius Soli.