Ape sociale e pensione precoci: domani ultimo giorno per le domande

Venerdì, 14 luglio 2017

I numeri sono aggiornati a metà settimana: in Veneto le domande di Ape sociale (anticipo pensionistico) sono più di duemila (2.135) mentre più numerose sono quelle presentate all’Inps da lavoratori precoci per ottenere la pensione anticipata: 3.497. Chi sono queste persone che hanno chiesto di beneficiare di una indennità sostitutiva della pensione prima della data di pensionamento prevista dalla riforma Fornero o che puntano ad andare in pensione quali lavoratori precoci in anticipo rispetto alle regole attuali? Le elaborazioni sviluppate dall’INPS (dati nazionali) spiegano che nel caso dell’Ape Sociale i richiedenti sono in grandissima parte lavoratori disoccupati: due su tre; a seguire che assistono famigliari con handicap grave (il 12%), invalidi (8%) e infine addette a mansioni gravose (7%). Tra i precoci prevalgono le domande di coloro che svolgono lavori gravosi o usuranti (circa il 60%). Al Patronato Inas ricordano che gli interessati devono aspettare la risposta dell’Inps (prevista entro il 15 ottobre prossimo) con la conferma, caso per caso, della sussistenza dei requisiti per accedere all’Ape Sociale o alla pensione anticipata per precoci. Chi otterrà il via libera dell’Inps potrà quindi presentare la domanda vera e propria, sempre che non ho abbia fatto contestualmente alla prima domanda. Per la presentazione delle domande rimangono a disposizione ancora due giorni: oggi e domani 15 luglio. Per i ritardatari rimane una seconda possibilità: fare domanda entro il 30 novembre prossimo sapendo però che si potrà accedere ai benefici sempre che siano rimaste in cassa risorse dopo la prima ripartizione tra i puntuali del primo giro.